RENDINA Fr.llo Antonio

Nacque a S. Marco in Lamis, in provincia e diocesi di Foggia, il 22 febbraio 1934.

Superando l'opposizione del padre, riuscì nel 1946 ad entrare nella Scuola Apostolica di Oria come aspirante coadiutore, per seguire la chiamata di Dio. Nel 1949 entrò nel Noviziato a Trani. II 30 settembre 1950 si consacrò al Signore con la prima professione religiosa. Nella stessa Casa di Trani fu messo all'assistenza degli orfani, che disimpegnò con lode. Con lo stesso ufficio nel 1951 passò alla Casa di Napoli.

II 21 aprile 1952 si aprì la Casa di Firenze. Fratello Rendina fu tra i religiosi destinati per la nuova fondazione. Dopo pochi mesi, mentre stava per rimettersi da un violento attacco di colica avuto tra il 16 e il 17 giugno, improvvisamente sopravvenne nella notte del 21 un attacco di peritonite. Vano fu il pronto intervento di un chirurgo. Accolse con rassegnazione l'annuncio della sua prossima fine, e vi si preparò serenamente. Chiese perdono ai confratelli e domandò i sacramenti. Dopo averli ricevuti esclamò: «Come sto bene ora! Che gioia che provo!» E ringraziando aggiungeva: « E perchè non me li hanno portato prima i sacramenti? ».

Amò la sincerità e praticò la confidenza filiale nel suo padre spirituale. Fu molto devoto della Madonna, in onore della quale recitava ogni giorno l'intero rosario di 15 poste e la domenica vi aggiungeva il piccolo ufficio della SS. Vergine. Questo grande amore alla Madonna gli fece desiderare di morire di sabato. E la Madonna lo esaudì, perchè lo chiamò a sè la sera del sabato 21 giugno 1952, aveva 18 anni.

Luogo: 
Firenze
Data: 
Saturday, June 21, 1952