PISANO Fr.llo Angelo M.

Nacque a Licata, in provincia e diocesi di Agrigento, il 30 ottobre 1906.

A 25 anni, in seguito ad una missione dei Paolini al suo paese, si sentì ispirato a consacrarsi al Signore nella vita religiosa.

Fu accolto nel 1931 nella Casa Madre in Messina come aspirante a Fratello coadiutore. Dopo pochi mesi, il 19 marzo 1933 fu ammesso al probandato, durante il quale fu trasferito a Trani. A Trani, sede del noviziato, il 29 settembre dello stesso anno indossò il santo abito, e il 30 marzo 1935 emise la prima professione religiosa, dato che allora il noviziato durava 18 mesi.

Umile, fedele, laborioso, amante della povertà, diligente negli uffici, devotissimo della Madonna: sono le principali qualità che ritraggono la sua figura morale e spirituale. Per tale condotta, dopo un triennio di professione temporanea, nel 1938 fu ammesso alla professione perpetua. Questa era stata fissata al 30 marzo, ma il Fratello la dovette emettere al letto della sua ultima malattia, dove si trovava dal 24 dello stesso mese per una grave forma tifoidea. In quei giorni diede esempi di particolare pietà, specialmente per quanto riguarda la frequenza della S. Comunione.

Morì, all’età di 32 anni, il 23 maggio 1938, vigilia della festa di Maria Ausiliatrice, che aveva tanto amato e onorato.

Luogo: 
Trani (BA)
Data: 
Lundi, mai 23, 1938