Inizio del Mese Mariano.

Il Padre Fondatore vigilava che in tutte le Case il mese di maggio si celebrasse

con fervore, coi fioretti, giaculatorie e letture appropriate, quando

mancava il discorso che a volte era tenuto a turno dai ragazzi. Si

chiudeva il mese di maggio con l’offerta dei cuori: su di un cuore di

carta ognuno apriva il proprio cuore alla Madonna, e dopo l’offerta,

si lasciavano alcun tempo ai piedi della Vergine e poi si bruciavano».

(Cfr. L’Anima del Padre. Testimonianze, p. 335)

(it. Rogazionisti in preghiera, p. 80; port. p. 80; eng. p. 86)

Circoscrizione: