I Lettera dei bambini della “St. Antony’s Home” - Sri Lanka ai benefattori

 

 

                                                                                                                      13 Giugno 2018

                                                                                                                      Festa di S. Antonio

Carissimi benefattori,

Siamo i bambini della "Casa Famiglia S.Antonio" e questa è la prima lettera che noi scriviamo ai nostri benefattori. Vi ringraziamo innanzitutto per la grande generosità che state dimostrando verso la nostra “Casa Famiglia” per migliorare il nostro futuro...

Come state? Spero che voi stiate bene. Noi siamo molto felici di scrivere questa lettera ai nostri amati benefattori… Siamo felici di stare qui in questa casa perché i sacerdoti e gli assistenti stanno creando una bellissima atmosfera per la nostra crescita. La nostra casa si chiama "St. Antony's Boys Home". Siamo in 24 ragazzi di diverse età e provenienti da diverse religioni (Cristianesimo, Islam, Buddismo e Induismo) e da diverse culture e aree geografiche, ma viviamo insieme ed abbiamo un solo nome: “I figli di Sant' Antonio”. Noi siamo orgogliosi di essere chiamati così e di sentire questo nome…

Così la nostra famiglia è grande… La nostra casa è situata in Hewadiwela a 95 km da Colombo, la capitale dello Sri Lanka, a 8 km da Rambukkana, a 40 km da Kandy e a 25 Km da Kurunegala. Hewadiwela è un remoto villaggio vicino alla città di Rambukkana. Altre città vicine sono Kegalle e Kurunegala. Questo villaggio soffre per la scarsità di acqua e per l'infertilità del suolo. Rambukkana è una località turistica, dove c'è un "orfanotrofio di elefanti" ed uno zoo.

La nostra Casa Famiglia fa parte della Diocesi di Ratnapura ed attualmente è affidata ai Padri Rogazionisti. I Padri che stanno con noi sono indiani, dello Stato del Kerala. Essi sono molto affettuosi verso di noi e sono sacerdoti giovani.  Padre Lixon è il nostro direttore ed il padre Dino è il vicedirettore.  Noi siamo realmente benedetti perché stiamo ricevendo una buona e sana formazione sotto la guida di questi sacerdoti. Il nostro Orfanotrofio ha una lunga tradizione di 85 anni ed è considerato il migliore nel distretto di Kegalle.

È stato costruito dalla diocesi di Galle nel 1933 ed è stato affidato ai fratelli del Terzo Ordine Regolare (T.O.R.) francescano.  Loro hanno gestito l' Orfanotrofio per 65 anni, ma dovuto a problemi finanziari hanno cessato l’attività, anche perché non avevano abbastanza religiosi per gestirla.  Attualmente in tutto lo  Sri Lanka  ci sono solo 10 di questi religiosi. L' Istituto è rimasto chiuso per 10 anni e non c’era nessuno che si prendeva cura dei ragazzi e alcuni dei nostri compagni più vecchi, in questi anni  ricordano di essere stati spostati da un orfanotrofio all’altro. Nel 1998 la diocesi di Galle è stata divisa in due ed il nostro Istituto si è trovato nella Diocesi di Ratnapura. Nel 2008 il Vescovo Herald, il secondo vescovo della Diocesi di Ratnapura  ha affidato questo orfanotrofio alla Signora Olivia Bartholomeusz.  Ed è stato in questo periodo che noi siamo entrati in questo Orfanotrofio. Lei ha gestito l' Orfanotrofio per 10 anni. Mons. Cletus C. Pereira, il Terzo Vescovo di Ratnapura ha rilevato da loro la gestione e il giorno 15 Dicembre del 2017 l’ha affidato ai Padri Rogazionisti.

Ora stiamo ricevendo una bella e sana formazione. Siamo liberi di esprimere ogni cosa ai nostri cari Padri e loro trascorrono il loro tempo a giocare con noi  sia nei giochi al coperto come in quelli all’ aria e ci aiutano nello studio e ad esprimerci nella lingua inglese.

La mattina ci alziamo alle ore 4:45 e recitiamo il "Padre Nostro", la preghiera di Gesù, nel dormitorio, poi ci spazzoliamo i denti e facciamo la doccia.  Dalle ore 5:30 alle 6:30 noi abbiamo le preghiere, la S. Messa e poi f la colazione. La preghiera quotidiana ci aiuta per una vita buona e ci rende più forti contro il male. Inoltre ci fa considerare gli amici come fratelli.

Alle ore 7:00 andiamo a scuola che finisce alle 13:30. Ritorniamo a casa alle ore 13:50 e alle 14:00 abbiamo il pranzo.  Là ci aspetta il cibo buono e delizioso preparato dal nostro caro e affettuoso "papà" Mahilvahanam.  Lui abita con noi e ci prepara il cibo. La sua stanza è vicino al nostro refettorio. Dalle ore 14:30 alle 15:30 abbiamo tempo libero, quindi laviamo la nostra biancheria. Il P. Lixon sta cercando dei benefattori che ci possano sovvenzionare la compra di una Lavabiancheria.

Dalle !5:30 alle !6:30 noi facciamo la pulizia della casa... spazziamo, laviamo, puliamo bagni e lavandini, stiriamo i panni, li rammendiamo, facciamo le scope, lavoriamo nell’orto, puliamo il giardino ecc...  Dalle 16:30 alle 17:30 abbiamo le varie attività sportive: cricket, calcio, palla a volo, corsa, salto.  Noi siamo tanto felici quando giochiamo, anche perché i sacerdoti giocano insieme a noi. Poi facciamo la doccia e recitiamo il Rosario davanti alla statua di S. Antonio. Noi diciamo il Rosario con molta devozione ed in una bellissima atmosfera. La statua di S. Antonio è davvero miracolosa. La gente del villaggio si unisce a noi nella preghiera del Rosario e alla novena a S. Antonio. Spesso ci chiedono preghiere. Dicono che se noi preghiamo per loro, Dio ascolta la nostra preghiera perché Dio ci vuole bene.

Con noi lavorano anche la Signora Kumari e la Signora Nishanti che ci orientano per una vita sana. Noi le obbediamo e le vogliamo bene. Sono per noi come delle "mamme". Non ci fanno sentire la mancanza della nostra mamma. Ci vogliono bene come ai loro figli.

Il P. Lixon ha chiesto loro di avere verso di noi questo atteggiamento. Loro non hanno il permesso di punirci. La punizione la riserva a sé, ma lui non ci castiga perché ci vuole bene come membri della sua stessa famiglia.  Poi andiamo a studiare. P. Lixon ci ha procurato due insegnanti per assisterci nello studio. Lui vuole che abbiamo un buon futuro ed una vita morale sana.  Noi facciamo il massimo per realizzare il suo sogno anche se qualche volta non ci riusciamo.

Clifford è il nostro fratello più grande che sta da più anni in questa Casa Famiglia. Sta nel livello "A" per lo studio ed aiuta nello studio i bambini dalla VI all'VIII anno di scuola. Li aiuta a fare i compiti. Lui studia in una scuola a Rambukkana. Lui è l'unico dei nostri che frequenta quella scuola.  Poi c'è con noi Muhamad che è il più piccolo della nostra Casa Famiglia e  frequenta la scuola materna dato che ha solo 2 anni e mezzo. Il nostro periodo di studio prosegue fino alle 19:45 quando prepariamo i libri e lasciamo in ordine la nostra sala dello studio. P. Lixon è molto preciso e non vuole vedere nella sala dello studio nemmeno un pezzettino di carta e tutto deve essere in ordine. alle ore 20:00 andiamo a refettorio per la cena. Alle 20:30 abbiamo ricreazione fino alle ore 21:00 quando andiamo a letto.

La nostra assistente, la Signora Rosy prepara i nostri lettini e gli indumenti per la notte... Noi andiamo a letto dopo aver detto la preghiera di ringraziamento a Dio ed aver dato la Buona notte ai nostri Padri, assistenti e amici.

Questa è la descrizione della nostra giornata. Siamo felici di stare qui. Nel futuro vogliamo dire a tutti che abbiamo raggiunto il nostro sogno, di aver realizzato il sogno dei nostri padri e dei nostri benefattori che hanno speso la loro vita, il loro tempo e le loro energie per noi. Grazie per prendere parte della nostra vita pur vivendo in un’atra parte del mondo. Grazie per aver messo da parte dei vostri risparmi per il nostro bene. Grazie per i sacrifici che fate per noi. Noi non sappiamo come ricompensarvi per questa vostra grande bontà nei nostri riguardi. Dio onnipotente possa ascrivere questi vostri atteggiamenti di misericordia nel suo libro della Misericordia e del Giudizio.

Noi invitiamo ciascuno di voi ... a VENIRE QUI E A STARE CON NOI... Noi ci auguriamo che i nostri benefattori possano venire e trascorrere del tempo con noi. Vogliamo ringraziare e dare il benvenuto al nostro caro P. Vito Lipari che sta sacrificando la sua vita per il bambini in tutte le parti del mondo. Noi aspettiamo vivamente di vedere e ricevere la benedizione di una persona santa. Grazie infinite, Padre.

Ogni mattina, prima della S. Messa, recitiamo questa bella preghiera:

"Caro Padre che sei nei cieli, NOI, I FIGLI DI S. ANTONIO" ti ringraziamo e ti lodiamo per il tuo amore e la tua fedeltà e ti siamo grati per i tuoi meravigliosi disegni. Ti ringraziamo per la tua protezione e attenzione per la nostra Casa Famiglia. Noi siamo il  tuo dono e la tua eredità.

Tu ci hai affidato dei tuoi cari sacerdoti per prendersi cura di noi per poter realizzare il tuo disegno di amore. Aiutali ad adempiere questo bellissimo compito e servizio.

O Buon Dio, noi ti chiediamo di proteggere il nostro corpo, le nostre emozioni, il nostro spirito e la nostra mente. Mantienici sicuri ed aiutaci a fare le scelte giuste. Riversa su di noi la tua grazia in maniera di ricordarti sempre fin dalla nostra infanzia. Rendici sempre più simili a te, sempre consapevoli della tua costante presenza nella nostra vita.

Carissimo Padre Celeste, le nostre guide hanno bisogno della tua Forza e della tua Sapienza per istruirci nella via per la quale dobbiamo camminare. Dacci una una lunga vita e tanta salute, dacci l'amore per la Conoscenza e per la Sapienza.  Signore, proteggici dalla violenza e da ogni forma di "dipendenza",  da tutti i pericoli e disgrazie. Dacci forza per evitare ogni forma di corruzione del mondo. Signore Gesù, tu conosci bene l'area in cui noi viviamo. Mantienici nel tuo amore ed effondi su di noi la tua abbondante benedizione. Signore, ti ringraziamo per i nostri parenti, insegnanti, benefattori, assistenti, per quelli che si prendono cura di noi e per i nostri amici. Signore fa di noi una grande benedizione per questo mondo.

Carissimi benefattori, vi ringraziamo ancora una volta per tutto il sostegno spirituale e materiale che ci state dando. Ricordateci sempre nelle vostre preghiere... Noi vi assicuriamo le nostre preghiere.... Grazie... grazie infinite... Dio vi benedica....

Con affetto

I bambini della "Casa Famiglia S. Antonio"