L’immagine di Sant’Annibale nella chiesa dei SS. Fabiano e Venanzio a Roma

Nella Chiesa parrocchiale dei Santi Fabiano e Venanzio, Parrocchia vicina e confinante con la nostra di Piazza Asti, è stato posto un dipinto raffigurante Sant’Annibale. Egli non è il solo, ma è inserito in una successione di decine di altri Santi che sono stati raffigurati in diversi pannelli. Essi, sistemati da poco per il restauro della Chiesa, guardano tutti verso l’abside della stessa. Il nostro Sant’Annibale è proprio il primo della navata di destra, nel primo pannello, ed è raffigurato insieme a due bambini che simboleggiano che “solo dei piccoli è il Regno dei cieli”. Lo stesso pannello ospita la figura di San Paolo VI e del profeta Elia, entrambi legati a S.Annibale. Il primo per aver reso universale la preghiera per le vocazioni e il secondo per essere il “profeta del divino zelo” e modello dunque, del nostro agire apostolico. La figura di P. Annibale come tutte le altre è di profilo, e questo ha reso un po’ difficile la realizzazione perché non si dispone di volti del nostro amato Fondatore in prospettiva di profilo, tuttavia l’opera è bella. Autore di tutti i pannelli e le immagini è Andrea Pucci, famoso disegnatore romano. che li ha realizzati con un’originale tecnica di disegno.  E’ molto significativo che in una chiesa diocesana di Roma ci sia l’immagine del nostro Sant’Annibale: è anche segno di quella amicizia che lega la nostra Parrocchia rogazionista con quella diocesana vicina. Vige una bella collaborazione ed amicizia anche tra i due Parroci, P. Pasquale Albisinni e don Fabio Fasciani, i quali da qualche anno, proprio come segno di comunione, celebrano insieme il Corpus Domini.

Comments

milanez's picture
Submitted by milanez on Thu, 06/11/2020 - 21:35

Que lindo! Junto de Paulo VI o papa da abertura da Igreja.

gfurtado's picture
Submitted by gfurtado on Fri, 06/12/2020 - 22:48

 

Que belo! Parabéns!

riccardo's picture
Submitted by riccardo on Sat, 06/13/2020 - 14:13

Almeno una immagine di profilo del Fondatore c'è e, per la somiglianza, credo proprio che l'autore del dipinto si sia ispirato ad essa.