Dall’Assemblea Generale Delegazione USA-Messico

Oggi, giovedì 27 dicembre, con la celebrazione delle lodi, sono ripresi i lavori dell’Assemblea Generale della Delegazione USA-Messico. Anche in questo secondo giorno erano presenti tutti i Padri eccetto P. Manesh Parackel e P. Edwin Manio. I lavori sono iniziati con la seconda parte della relazione di P. Fiorenza dal titolo: Anno della Fede: alla sequela del Cristo del Rogate per la “Nuova evangelizzazione”. Nella meditazione del giorno prima aveva accentuato la dimensione della fede, anche come verifica del personale cammino alla luce della parola di Dio e dell’insegnamento della Chiesa. Questa mattina ha voluto tracciare alcune linee della nostra spiritualità e missione, sempre nell’ottica dell’Anno della Fede e della Nuova evangelizzazione.  Dopo l’esposizione si è aperta la discussione. Con la relazione di P. Fiorenza e il successivo dibattito, l’Assemblea è entrata nel pieno dell’argomento che riguarda la normativa e il Rogate con la sua diffusione. Per questo il secondo intervento è stato quello di P. Francesco Bruno che, in qualità di Consultore per il settore Rogate, ha fatto alcune considerazioni su quanto richiesto dall’ultimo Capitolo Generale e dalla Regola di Vita circa i Centri Rogate, presentando poi la situazione dei Centri nelle diverse Circoscrizioni e le sfide che deve affrontare il Governo Generale. Subito dopo c’è stata la relazione del Superiore della Circoscrizione, il P. Vito Di Marzio che ha presentato una resoconto sulla vita della Circoscrizione, nell’insieme e nello specifico delle Case che la compongono, con i Confratelli e le diverse attività apostoliche, con un riferimento particolare al Centro Rogate.  Nel primo pomeriggio, dopo la celebrazione dell’ora media sono ripresi i lavori e il P. Vito ha continuato e completato la lettura della sua Relazione. Alla fine si è aperta la discussione con le osservazioni e le integrazioni alla relazione. Dopo la discussione è stata presentata una relazione di P. Renè sulla Pastorale vocazionale in California. Egli ha fermamente espresso la sua convinzione sulla presenza delle vocazioni in USA e sulla necessità di impegnarsi tutti insieme in questo lavoro. Dopo la relazione del P. Renè c’è stata anche la presentazione della realtà vocazionale in Messico, fatta dal P. Javier. Una volta completato il quadro si è aperta nuovamente la condivisione, questa volta sul tema vocazionale. Alle ore 17 sono stati interrotti i lavori per poter partecipare alla celebrare della S. Messa nella nostra parrocchia di St Mary, con l’adorazione eucaristica vocazionale, la celebrazione dei vespri e del S. Rosario.

Venerdì 28 dicembre - Con la celebrazione delle lodi e della S. Messa, sono ripresi i lavori dell’Assemblea Generale della Delegazione USA-Messico. Anche in questo ultimo giorno erano presenti tutti i Padri eccetto P. Manesh Parackel e P. Edwin Manio. Durante la S. Messa il P. Vito, che ha presieduto l’eucaristia, riferendosi alla prima lettura (1Gv1,5-2,2) ha sottolineato l’importanza di “essere nella luce” per essere capaci di conoscere il proprio cuore, riconoscere i propri peccati e così accogliersi reciprocamente con umiltà per costruire insieme il cammino della Delegazione. Una volta in sala, il Padre generale ha invitato l’Assemblea a riprendere i lavori con la presentazione delle relazioni relative alla tematica della formazione in Messico e alla situazione economica della Delegazione. È toccato così al P. Carlucci esporre entrambe le relazioni. Dopo c’è stata la possibilità di aprire una discussione per condividere le opinioni di ciascuno e offrire anche alcuni suggerimenti sulle problematiche presentate. Alla fine il Padre Generale ha preso la parola per la conclusione dei lavori assembleari. Ha voluto fare alcune considerazioni di interesse generale, ma utili per le scelte pratiche a cui è chiamata la Delegazione. Ha parlato dell’importanza della corresponsabilità tra il Governo Generale e quello della Circoscrizione; dell’identità di questa Circoscrizione e la sua vita religiosa e fraterna; della natura e dell’importanza dell’Assemblea; della collaborazione con le altre Circoscrizioni; dell’importanza del Centro Rogate di Delegazione. Infine, dopo aver ringraziato tutti i Confratelli e in particolare quelli che hanno dato la disponibilità per venire a lavorare nella Delegazione, alle 12.15 ha concluso l’Assemblea.