DALLA RADIO IN UN LIBRO LE INTERVISTE DI PADRE VITO MAGNO

(Ansa) - Roma, 5 apr - Religione: star e personaggi in cerca di Dio si raccontano - Da Massimo Cacciari che si interroga sulla alterità del cristiano rispetto al mondo, a Omelia Vanoni, che considera la preghiera più efficace degli psicofarmaci. Da Alda Merini che dice "io stessa sono Dio, in fondo, perché sono parte di lui" a Raul Bova che racconta di aver avuto "in certi momenti la certezza tangibile dell'esistenza di Dio". Riflessioni, storie, a volte confessioni, sempre sincere e intense, di un migliaio di persone non comuni. Attori, cantanti, cardinali, poeti, che negli anni hanno risposto alle domande di padre Mio Magno, giornalista Rai e prete rogazionista, domande a tutto campo sulla vita, le cose vere, il rapporto con Dio, per la trasmissione radiofonica "Oggíduemila". Un lavoro di ascolto e meditazione che ha interessato ascoltatori di ogni tipo ed è di aiuto e supporto anche ai preti nel loro ministero, di fronte alle domande di credenti, non credenti, persone in ricerca. Da qui l'idea di raccoglierlo, in parte, in un libro. Ed è nato "Anche loro, inquieti cercatori", 377 pagine, 19 euro, coedito da Edizioni Messaggero di Padova e Rai Eri, con prefazione di Antonio Preziosi. Molte interviste sono a personaggi dello spettacolo, sia per la sensibilità di padre Magno nei confronti della musica, sia pragmaticamente, per le numerose persone conosciute seguendo professionalmente il Festival di San Remo. Ma anche di fronte a star dello spettacolo o dello sport, lo sguardo dell'intervistatore non è mai interessato al gossip, mai superficiale. E le interviste descrivono aspetti veri anche se a volte inaspettati. (ANSA 2012-04-05)