Diretta su RAI UNO per i cento anni delle Opere di sant’Annibale Maria Di Francia a Trani

Domenica
prossima 22 maggio 2011 alle ore 10:55 in occasione della chiusura dei
festeggiamenti dei 100 anni della presenza nella Città di Trani delle
suore Figlie del Divino Zelo e degli ottant’anni di quella dei padri
Rogazionisti, sarà trasmessa in diretta su RAI UNO la santa Messa dal
Santuario Madonna di Fatima. La celebrazione sarà presieduta da Mons.
Giovan Battista Pichierri arcivescovo di Trani
Barletta – Bisceglie. Celebreranno con lui il superiore Provinciale p.
Angelo Sardone, il superiore della comunità p. Carlo Diaferia, il
parroco p. Salvatore Catalano e diversi altri sacerdoti rogazionisti. La
regia e i testi della diretta televisiva saranno curati dal
rogazionista p. Gianni Epifani. La celebrazione presso il Santuario
Madonna di Fatima sarà anche l’occasione per ricordare l’arrivo della
statua della Madonna giunta proprio 50 anni fa da Fatima dopo essere
stata benedetta a Castelgandolfo da Papa Giovanni XXIII.

Note storiche

Le
suore Figlie del Divino Zelo, insieme al fondatore sant’Annibale Maria
Di Francia, giunsero nella diocesi di Trani il 2 aprile del 1910 su
invito dell’arcivescovo Mons. Carrano
che
desiderava ardentemente la presenza di una moderna Congregazione dedita
all’educazione e formazione della gioventù.  Mons. Carrano, già in
corrispondenza epistolare col Di Francia per avere le suore e la sua
opera a Trani, offrì i locali del Palazzo Carcano. Quando tutto fu
pronto, il 29 marzo 1910, Mons. Carrano telegrafò a P. Annibale Maria:
“Potete venire in nome del Signore”. Il 2 Aprile si inaugurò l’Istituto Antoniano Femminile in Via Beltrani. Nella stampa del tempo si legge che l’avvenimento fu “una vera festa solenne, il cui ricordo rimarrà indelebile nella memoria di tutti”.

Nel
settembre1919 venne inaugurata la Casa su via Corato, “Villa S. Maria”,
per le vacanze estive delle bambine e delle suore; attualmente è un
Centro Giovanile Vocazionale.

Nell’anno
1930 arrivarono i padri Rogazionisti e anche loro si prodigarono per il
bene dei piccoli e dei bisognosi. Negli anni a seguire si rese
necessario ampliare l’opera con una nuova sede in Via P. Palagano, per
l’accoglienza di minori in difficoltà.

Durante
questi decenni le suore Figlie del Divino Zelo insieme ai padri
Rogazionisti, hanno dato vita a strutture di casa-famiglia e a centri
educativi per minori che danno accoglienza a bambine e ragazzi in
difficoltà; ad una “Casa accoglienza Mamma-Bambino”; ad un asilo per
l’assistenza all’infanzia che accoglie ogni giorno decine di bambini; ad
un Casa di preghiera e ad un Centro giovanile per l’orientamento
vocazionale dei giovani; ad una scuola di Istruzione e Formazione
professionale per dare un futuro lavorativo soprattutto ai ragazzi più
disagiati.