E' cominciata la causa di beatificazione di Padre Marrazzo!

Messina, 5 maggio 2008: nel Tempio della Rogazione Evangelica, basilica-santuario del Cuore di Gesù e di S.Antonio, con grande solennità l'arcivescovo mons. Calogero La Piana con l'insediamento del Tribunale ecclesiastico ed il giuramento degli officiali, ha dato inizio all'Inchiesta Diocesana sulla vita, le virtù eroiche e la fama di santità e di segni di Padre Giuseppe Marrazzo (1917-1992). Il tempio, gremito fino all'inverosimile ha fatto risuonare le stesse emozioni e la stessa gioia del 21 aprile 1945 quando fu insediato analogo tribunale per la Causa di beatificazione di sant'Annibale Maria Di Francia.

Il Postulatore Generale P. Angelo Sardone ha presentato una scheda articolata sulla vita e l'opera di P. Marrazzo, la nomina del vice-postulatore su Messina P. Mario Magro e l'elenco dei testimoni invitati a deporre. P. Francesco Bruno, superiore della Provincia Italia Centro-Sud ha ringraziatoi l'arcivescovo ed ha letto un indirizzo di saluto e di gratitudine del Rev.mo Superiore Generale P. Giorgio Nalin, impossibilitato a partecipare. 

Vi è stata grande gioia e grande commozione da parte di tutti.

Comments

mariolucarelli's picture
Submitted by mariolucarelli (not verified) on Tue, 05/13/2008 - 14:30

voglio anch\'io esprimere la mia gioia per l\'introduzione di questa causa di canizzazione per la quale ho sempre sentito nel cuore la sua grande opportunità. L\'umiltà, la carità sacerdotale e l\'unzione santa di questo servo di Dio merita non solo di essere conosciuta ma anche imitata a beneficio di tante anime che oggi cercano vere guide spirituali, sacerdoti accoglienti, sempre pronti all\'ascolto e a condividere con pastorali sentimenti di compassione tanta sofferenza e solitudine che attraversa il cuore di numerosi fedeli.
P.Giuseppe Marrazzo è stato l\'uomo di Dio che ha saputo distribuire a piene mani la misericodia e la consolazione che scaturiscono dal Cuore compassionevole di Cristo Gesù con una vita dedicata quasi totalmente a questo ministero.Personalmente custodisco un ricordo quanto mai positivo di tutto questo per essermi confessato più di qualche volta con lui, sperimentando la sua paterna accoglienza.P. Mario Lucarelli,rcj.