La tre giorni commemorativa del Primo Luglio verso la chiusura

Il 2 luglio 2011, che conclude la tre giorni commemorativa del Primo Luglio 1886, ha visto una folta rappresentanza della Famiglia del Rogate, riunita sulla Via Panoramica di Messina all’altezza del bivio per Faro Superiore, di fronte alla sede del Noviziato dei Rogazionisti “Villa S. Maria” per la intitolazione della rotonda a “Sant’Annibale Maria Di Francia ambasciatore di Messina nel mondo”. Il posto è suggestivo, per lo splendido panorama, e perché ai figli e figlie di Padre Annibale ricorda il paesaggio che ha illuminato lo sguardo del loro Padre e Fondatore negli ultimi giorni della sua vita terrena, e anche perché il solcare delle navi che costantemente passano nelle due direzioni dello stretto di Messina significamene fa pensare al messaggio del Rogate e della carità del Padre che ha raggiunto i confini del mondo. Tutto questo è stato anche ricordato dalle autorità cittadine presenti che hanno favorito tale iniziativa e dal Padre Generale, P. Angelo A. Mezzari, che ha benedetto la targa commemorativa. Successivamente, insieme ci si è portati alla vicina località Guardia, dove nel Centro di Spiritualità delle Figlie del Divino Zelo vi è stata una concelebrazione eucaristica nella memoria del Cuore Immacolato di Maria e subito dopo l’intitolazione del Centro stesso a Madre Maria Nazarena che a suo tempo si era adoperata per acquistarlo, come nel suo intervento commemorativo ha ricordato la Superiora Generale, Madre Maria Teolinda Salemi.

            In serata nell’Istituto Antoniano vi sarà la cena offerta ai poveri e servita dai Rogazionisti e dalle Figlie del Divino Zelo. Quindi in chiusura, nel Palacultura V.le Boccetta di Messina il Gran Coro Lirico Siciliano offrirà un concerto omaggio a Padre Annibale.    

Riportiamo in allegato l’omelia del Padre Generale.

Allegati: