Commissione per la revisione della normativa della Congregazione

Roma, 1 febbraio 2005

Ai
MM. RR. Superiori
delle
Circoscrizioni Rogazioniste
Alle
Comunità Rogazioniste


Carissimi,

è
normale nella prassi dei Capitoli Generali, chiamati a  verificare e promuovere la vita e l’apostolato
della Congregazione, procedere all’aggiornamento della Normativa che governa ed
organizza tutti gli aspetti della vita dell’Istituto. Il X Capitolo Generale,
pur apportando alcune modifiche immediate alle Norme, ha espresso il
convincimento che si debba procedere, piuttosto, ad una revisione di tutto il nostro
corpo normativo.

L’assise
capitolare ha convenuto, infatti, che dopo l’aggiornamento delle Costituzioni e
Norme avvenuto nello spirito del Concilio con il Capitolo dell’80 in
particolare, sia maturo ormai il tempo per una revisione organica complessiva
in considerazione dello sviluppo della Congregazione in questi decenni, dell’avvenuto
decentramento, delle mutate circostanze della vita ecclesiale e sociale di
oggi.   

Negli
Orientamenti per la revisione delle
Costituzioni e Norme
che a questo fine il Capitolo ha lasciato, pur
ammettendo che la normativa della Congregazione mantiene un  impianto valido, specialmente per quanto
riguarda la definizione del carisma, viene espressa la necessità di un
aggiornamento degli aspetti teologici e pastorali, del linguaggio, della
coerenza interna, della considerazione per le diverse realtà culturali.    

Il
Governo Generale ha avuto il mandato, pertanto, di procedere in questa revisione
attraverso il lavoro di una Commissione rappresentativa di tutte le
Circoscrizioni ed aree geografiche e culturali.

Avendo
le Circoscrizioni indicato i membri di loro competenza, con il consenso del
Consiglio Generalizio, con la presente lettera circolare costituisco e nomino
la Commissione per la revisione delle
Costituzioni e Norme
, così definita.

  • P.
    Gabriel Flores, Consultore Generale, Presidente
  • P.
    Fortunato Siciliano, dalla Curia
  • P.
    Isidore Karamuka, dall’Africa
  • P. Paolo Galioto, dalla Provincia
    Italia Centro-Sud
  • P.
    Alessandro Perrone, dalla Provincia Italia Centro-Sud
  • P.
    Gioacchino Chiapperini, della Provincia Italia Centro-Nord
  • P. Silvano
    Pinato, della Provincia Italia Centro-Nord

  • P. Juarez Albino
    Destro, dalla Provincia Latino-Americana
  • P. Rufino Jiménez Fines, dalla
    Provincia Latino-Americana
  • P. Herman
    Abcede, dalla Delegazione Filippino-Indiana
  • P. Devassy
    Painadath, dalla Delegazione Filippino-Indiana
  • P.
    Rodolfo D’Agostino, dalla Delegazione U.S.A.

La
Commissione è chiamata ad avviare i suoi lavori con una settimana di studio e
di programmazione, che si terrà nella Curia Generalizia dal 21 al 26 febbraio
2005.

Il
Capitolo Generale, come appare dal suaccennato documento, ha disposto che la
revisione della normativa avvenga, metodologicamente, con il coinvolgimento di
tutti i Congregati e delle singole Comunità. Avremo così modo di riflettere e
meditare insieme per migliorare la nostra regola di vita e renderla sempre più
aderente al carisma ed ai segni dei tempi. La partecipazione comune al suo aggiornamento
ci offrirà un’opportuna occasione, inoltre, di considerare e recuperare il
valore e il senso della regola e della sua osservanza nelle nostre comunità di
vita apostolica secondo l’insegnamento della Chiesa e nella tradizione
lasciataci dal nostro santo Fondatore.  I
membri della Commissione, pertanto, secondo modalità che verranno individuate,
diventeranno punto di animazione e di riferimento dei religiosi delle diverse
Circoscrizioni, perché il lavoro possa raggiungere la sua finalità.

L’elaborato
realizzato così dalla Commissione verrà infine consegnato al prossimo Capitolo
Generale per l’approvazione.

Accompagneremo questo laborioso cammino anzitutto
con la nostra preghiera, specialmente davanti all’Eucaristia durante questo
anno eucaristico, affidandolo all’intercessione della Vergine Immacolata e del
nostro Santo Fondatore, perché possa produrre frutti di santità.

 

Vi
saluto con affetto nel Signore.

 

P.
Giorgio Nalin, R.C.J.
Sup. Gen.

P. Fortunato Siciliano, R.C.J.
Segr.
Gen.