Carissimi Confratelli,

Roma, 4 aprile 2021

Carissimi Confratelli, 

in questo giorno glorioso della Pasqua  desidero raggiungere ciascuno di voi e farvi gli auguri più cari di ogni bene. La situazione causata dalla Pandemia non mi ha permesso di incontravi nelle vostre Circoscrizioni e comunità; tuttavia ogni giorno vi ricordo e prego per ciascuno di voi nella celebrazione della S. Messa. Al presente ci sono delle scadenze che riguardano alcuni Governi di Circoscrizione e a Luglio prossimo dovremmo già indire il capitolo generale. Si vorrebbe recuperare il tempo che ci ha costretti a rimanere fermi, tuttavia si cercherà di portare avanti gli impegni anche con tutte le limitazioni. Chiedo la vostra preghiera per poter affrontare problemi urgenti e non ultimo la difficile situazione economica in cui ci troviamo, che non ci permette di realizzare quanto abbiamo progettato per la crescita e per l'apostolato della nostra Congregazione. Il Signore Risorto sia la nostra guida e la nostra speranza, mentre cerchiamo rifugio presso la nostra Madre Maria e chiediamo l'intercessione di S. Annibale e di S. Antonio e dei celesti rogazionisti insieme con tutti i cari e amati confratelli che ci hanno preceduto. Rimaniamo uniti e aiutiamo la nostra piccola carovana ad andare avanti.

Un fraterno abbraccio a ciascuno di voi.

P. Bruno Rampazzo, rcj

Circoscrizione: