Circolare del Superiore Generale sulla richiesta di fusione della Piccola Missione per i Sordomuti con i Rogazionisti

 

 

Roma, 25 gennaio 2022

 

Prot. n. 23/22

Carissimi Confratelli,

La Congregazione religiosa Piccola Missione per i Sordomuti (PMS), di diritto pontificio, a causa dell’esiguità numerica dei suoi membri e della precaria situazione del cammino della prima formazione, il 19.6.2020 è stata commissariata dalla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica (CIVCSVA) in vista della sua fusione con un’altra Congregazione. Per tale finalità, il Dicastero ha conferito al Consigliere Generale, P. Matteo Sanavio, la nomina di Commissario Pontificio.

La PMS è stata fondata dal Venerabile Giuseppe Gualandi (Bologna 1826-1907) ed ha come missione l’istruzione e l’evangelizzazione dei sordomuti.

La Congregazione ha una sede a Roma con 11 religiosi, di cui 2 in formazione; una sede a Londrina (Brasile), con 6 religiosi; una sede a Butembo (Repubblica Democratica del Congo), con 5 religiosi, di cui 4 in formazione e una sede in Banilad - Cebu (Filippine), con 2 religiosi.

P. Sanavio ha iniziato a prendere visione della PMS e del suo orientamento in merito al progetto della CIVCSVA di condurla alla fusione con un’altra Congregazione e ha verificato la disponibilità da parte dei religiosi delle sedi di Roma, Butembo e Cebu e il rifiuto da parte dei religiosi di Londrina.

In considerazione dei segnali positivi che sono pervenuti dai primi approcci, il 4 ottobre 2020, d’intesa con i Superiori delle due Province Italiane, i due Religiosi studenti della PMS in formazione a Roma, di origine congolese, sono stati accolti presso il nostro Studentato Teologico; il 5 novembre 2020, in seguito alla richiesta di P. Sanavio e la disponibilità del Superiore Maggiore della Quasi Provincia San Giuseppe, P. Jozef Humenansky, ho autorizzato l’invio di due nostri religiosi della QPSG a sostegno della sede di formazione di Butembo. In seguito, con lettera del 15 settembre 2021, ho suggerito al Superiore Maggiore della Provincia San Matteo, P. Orville Cajigal, di favorire una certa vicinanza in Cebu, fra la nostra Comunità e quella di Banilad.

Le suddette esperienze sono risultate positive.

La CIVCSVA, con lettera del 13 luglio 2021, ha espresso il vivo apprezzamento per la disponibilità della nostra Congregazione e per le iniziative intraprese. Inoltre, si è detta fiduciosa che P. Matteo Sanavio continuerà in questo cammino di dialogo e di mediazione verso questo progetto di fusione, se sarà conforme alla volontà del Signore.

La scelta che la CIVCSVA ha fatto, della nostra Congregazione, in ordine a questa fusione, probabilmente è dovuta a una certa vicinanza del carisma, che ci muove ad operare nel soccorso e nella evangelizzazione dei piccoli e dei poveri e, soprattutto, all’esperienza da noi compiuta in favore dei disabili auditivi nelle sedi del Serafico di Assisi e degli Istituti per Sordomuti di Messina e di Palermo, con diversi confratelli che si sono dedicati alla formazione dei sordomuti.

Siamo all’inizio di un cammino, che richiede un attento discernimento e tappe precise, disposte da una normativa della CIVCSVA, per una preparazione spirituale, psicologica e giuridica.

Tale cammino, se il tutto procedesse favorevolmente, dovrebbe concludersi con l’adempimento previsto nella parte che conclude la suddetta normativa:

“Un Capitolo Generale straordinario dell’Istituto accogliente, qualora non fosse vicino il Capitolo ordinario, esaminerà la documentazione preparata per la fusione dell’Istituto richiedente, ed eventualmente approverà la richiesta. Quando tutto ciò sarà stato svolto adeguatamente, i due Istituti presenteranno alla Congregazione per gli Istituti di Vita consacrata e le Società di Vita apostolica la documentazione richiesta dallo stesso Dicastero, per avere l’approvazione definitiva della fusione”.

Carissimi Confratelli, nella sessione di Consiglio del 14 dicembre 2021, ho esaminato il cammino compiuto e, con il consenso unanime ho approvato la decisione di proseguire in questo percorso di discernimento e avvicinamento, secondo le indicazioni della CIVCSVA.

Nello stesso tempo ho invitato P. Sanavio a farsi affiancare, in questa sua azione di mediazione e avvicinamento, nella scelta delle iniziative da intraprendere, dalla collaborazione di un religioso Rogazionista, individuato in P. Silvano Pinato, e dall’ex Superiore Generale della PMS, P. Savino Castiglione.

Da parte nostra seguiremo tutti questo cammino, aperti ad accogliere la volontà del Signore, lasciandoci illuminare dalla luce del suo Spirito, che vorremo impetrare con la preghiera.  

Mentre rinnovo gli auguri per il nuovo Anno 2022, Vi saluto cordialmente nel Signore.

P. Bruno Rampazzo, R.C.J. Sup. Gen.

P. Matteo Sanavio, R.C.J. Commissario Pontificio

P. Fortunato Siciliano, R.C.J. Segr. Gen.

 

 

Venerabile Don Giuseppe Gualandi
Allegati: 
AttachmentSize
PDF icon 23-2022-pt.pdf544.17 KB
PDF icon 23-2022-en.pdf1.12 MB
PDF icon 23-2022-es.pdf1.11 MB
PDF icon 23-2022-fr.pdf1.13 MB
PDF icon 23-2022-it.pdf1.12 MB
Circoscrizione: