P. Giuseppe Egizio nuovo parroco a Roma Massimina

La Comunità del Corpus Domini sabato 20 ottobre ’18 ha vissuto un momento di particolare solennità per l’inizio del ministero pastorale di P. Giuseppe Egizio, rogazionista, nato a Napoli nel 1957 e ordinato sacerdote il 4 maggio 1985, che ha preso il posto di P. Luigi Amato.

Ha svolto per vari anni fino al 2003 il servizio di educatore tra gli alunni degli Istituti educati-assistenziali dei Rogazionisti in Desenzano del Garda e poi come responsabile dell’attività educativa di minori non accompagnati in quello di Firenze. Fino allo scorso settembre 2018 è’ stato economo parroco di due Parrocchie di Assisi, in montagna, e dai primi del mese di ottobre è giunto alla Massimina con l’incarico di Parroco del Corpus Domini.

 Nella solenne Celebrazione Eucaristica, presieduta dal nostro Vescovo Mons. Gino Reali e concelebrata da una quindicina di sacerdoti della Vicaria Selva Candida e confratelli rogazionisti, tra cui il Superiore Provinciale dei Rogazionisti P. Gelano Lo Russo, il nuovo Parroco è stato presentato alla comunità e affidato il servizio pastorale della Parrocchia, unitamente al suo nuovo vice parroco P. Firàs Kider.

I fedeli hanno seguito devotamente il S. Rito, molto opportunamente messo in evidenza dal Vescovo, in alcuni gesti rituali per comprendere il significato della presenza e della missione del Parroco quali l’invito fatto dal Presidente al nuovo parroco di aspergere i fedeli con l’acqua battesimale, la venerazione dell’Altare e quello alla sede presidenziale, segno della sua missione di presiedere nella carità e nella vita della comunità.

All’omelia il Vescovo, in concomitanza con la celebrazione della 92^ Giornata Missionaria, dopo aver offerto delle riflessioni appropriate sulla Parola di Dio, ha esortato pure la comunità parrocchiale, animata dai Padri Rogazionisti, a vivere il loro carisma della preghiera per le vocazioni, ricordando il comando di Gesù: “La messe è molta, ma gli operai sono pochi. Pregate, dunque, il Padrone della messe, perché mandi operai nella sua messe”.

Infine, come previsto dal Rito, dopo il saluto omiletico del nuovo Parroco e il ringraziamento del Vescovo ai sacerdoti, ai fedeli, alle Autorità e quello in particolare al Sindaco di Assisi, Sig.ra Stefania Prietti che ha volto accompagnare P. Giuseppe con tutta la sua famiglia, ha preso la parola il Superiore Provinciale P. Gaetano e per ultimo il Sindaco di Assisi.

E’ seguito, poi, nell’attiguo salone parrocchiale un momento di fraternità e di convivialità durante il quale il Vescovo e P. Giuseppe hanno potuto salutare e ringraziare tutti gli intervenuti, tra cui amici e parenti giunti da Assisi e Napoli.

P. Renato Spallone