Crescere con lo SPORT

Rogate ergo ­RIVISTA DI ANIMAZIONE VOCAZIONALE   -  Giugno-Luglio 2021

                   Mentre l’attenzione di molti è rivolta agli europei di calcio e alle imminenti Olimpiadi di Tokyo, la rivista “Rogate ergo” di giugno-luglio focalizza i suoi studi sull’attività sportiva, attribuendole valenza educativa. Per don Alessio Albertini, assistente ecclesiastico nazionale del Centro Sportivo Italiano, una condizione indispensabile perché lo sport diventi  scuola di vita è accettare la  fatica che comporta,  perché  “i risultati, nel gioco come nella vita, si conquistano con tenacia e sudore”. L’atleta deve essere disciplinato per primeggiare  ricorda il biblista don Giuseppe De Virgilio, citando san Paolo, che nella Lettera ai Corinti utilizza la metafora della competizione atletica per comunicare il messaggio dinamico della vita in Cristo e descrivere alcuni tratti autobiografici del suo stesso itinerario spirituale. A tenere desta l’attenzione sullo “sport scuola di vita” sono stati in particolare  i pontefici del ‘900. Se per Paolo VI lo sport va considerato sotto la triplice angolatura di educazione fisica, morale e sociale; e se per Benedetto XVI  le sue potenzialità vanno utilizzate per la crescita integrale della persona,  Papa Francesco  usa una  massima per dirlo: ”meglio una sconfitta pulita che una vittoria sporca”!  La rivista si sofferma in particolare sullo sport praticato in oratorio, ritenendolo terreno fruttuoso per la crescita della persona. Lo fa raccontando  testimonianze di atleti e di persone  che attraverso lo sport  hanno  scoperto la loro vocazione, come don Luigi Portarulo, insegnante e bomber sui campi di calcio, per il quale“lo sport è strumento importante per educare e punto di partenza attraverso il quale costruire un rapporto tra i giovani e la  parrocchia”.

 

                 Firmano le pagine di questo numero: Domenico Sigalini, Vito Magno, Giosy Cento, Giuseppe De Virgilio, Alessio Albertini, Giuseppe Iorio, Carlo Nesti, Carlo Climati, Riccardo Benotti, Marco D’Agostino, Gabriella Ceraso, Giuseppe Merola, Samuele Adani, Salvatore Mazza, Danilo Zanella, Luciano Cabbia