Mercatino di Natale a Roma Massimina

COME UNA PIAZZA DI PAESE Massimina, grande successo per il Mercatino di Natale  allestito in Parrocchia

Tra le varie iniziative in programma per la preparazione al Natale, c'è stata quella di Domenica 9 dicembre con il Mercatino di Natale nell’ampio piazzale parrocchiale, solitamente usato la Domenica per il posteggio delle auto. L’iniziativa lanciata dal nuovo parroco P. Giuseppe Egizio è stata in pieno condivisa dai genitori dei ragazzi della catechesi, i quali in poco tempo hanno organizzato il tutto e coinvolto anche altri con il passaparola. Il Mercatino, in buona parte, è stato allestito dai Genitori e dai ragazzi con semplici tavoli e luminarie; la maggior parte da ambulanti con le bancarelle con ombrelloni o gazebo forniti d’ogni genere di regali, addobbi, immagini sacre e prodotti tipici natalizi. In tutto una ventina di espositori. Al centro del piazzale, invece, è stato collocato un modesto albero natalizio e sotto un seggiolone “vuoto” per Babbo Natale.

A questa prima iniziativa di coinvolgimento della comunità ne seguiranno altre, come il Pranzo insieme in Teatro parrocchiale con le Famiglie e bambini del catechismo, catechiste e sacerdoti per Domenica 16 dicembre, il Concerto di Natale di Sabato 22 alle ore 19,00, perché crediamo che si debba tornare a vivere la festa del Natale da cristiani, cioè come comunità che la domenica partecipa alla Santa Messa. 

La nostra Chiesa del Corpus Domini, come tante altre dei quartieri della periferia, mancano di una certa visibilità, anche logistica, per cui molti residenti che svolgono la loro vita di lavoro lontano dalle loro abitazioni non frequentano la Parrocchia, quasi ignorandola. Ma essa, con i suoi sacerdoti e laici impegnati ha piena coscienza e anche capacità di annunciare ancora comunitariamente il Vangelo del Natale in questo quartiere periferico di Roma. 

 

Personalmente ho osservato e goduto dell’atmosfera natalizia, così profonda nell’animo del nostro popolo, creatasi quasi per incanto, nel cortile parrocchiale diventato un piazza di paese in festa, con tanti adulti, ragazzi e bimbi di cui si udivano i loro innocenti schiamazzi nel rincorrersi tra la gente e le bancarelle. Ho visto anche che per molti adulti venuti al Mercatino in quel cortile con un Chiesa a fianco, poco visibile dalla strada, dove si celebravano delle SS. Messe, non era un luogo normalmente frequentato da loro, ma la vicinanza del luogo sacro e la testimonianza di tanti fedeli, ragazzi entrare ed uscire dalla Chiesa per la S. Messa della Domenica, ha indotto alcuni di essi ad affacciarsi anche alla Messa. 

 

P. Renato Spallone