Un operaio della prima ora

(di Padre Renato Spallone)

   Ti immergi subito, leggendo l’ultima fatica letteraria di Padre Renato Spallone “Un operaio della prima ora”, in un’atmosfera di forte spiritualità e in una memoria storica che abbarbica alle radici della propria terra. Ed è questa terra, Casalnuovo Monterotaro, che ha generato, oltre che l’autore di questo penetrante lavoro, l’eccelsa figura di Padre Teodoro Tusino, destinata a lasciare un’impronta indelebile nella storia e nella vita della Congregazione dei Padri Rogazionisti. Un uomo e un religioso che ha illuminato il progetto di vita di tanti giovani e discepoli nel loro cammino verso la fede e la testimonianza religiosa, incidendo in questo modo sulla diffusione nel mondo dei valori morali e spirituali della Congregazione.

   A 40 anni dalla scomparsa di Padre Teodoro, figura di grande spessore culturale, teologico e filosofico, non poteva che essere Padre Renato, suo concittadino e discepolo, a delinearne gli aspetti umani e religiosi esaltandone il ruolo apicale avuto nella famiglia dei Rogazionisti. Nato a Casalnuovo Monterotaro  il 23 marzo 1899 e morto a Roma il 31 agosto 1980, all’età di 81 anni, Padre Teodoro Tusino, come ha scritto il Superiore Generale dei Rogazionisti, Padre Bruno Rampazzo, aveva  “una mente aperta, una grande erudizione e una brillante penna e i tanti scritti che ci ha lasciato costituiscono un prezioso patrimonio”.

   Padre Teodoro è stato il terzo successore del fondatore della Congregazione dei Padri Rogazionisti, Sant’Annibale Maria Di Francia, e Superiore Generale per 9 anni (1947-1956) della Casa e, per Casalnuovo Monterotaro e la Capitanata, il secondo rappresentante religioso assurto ad un alto livello della chiesa dopo il Cardinale Pietro Parente, anche lui nativo di Casalnuovo e tra i massimi teologi della chiesa cattolica.

   Dunque, una testimonianza-omaggio al suo maestro, quella data alle stampe da Padre Renato Spallone, ma anche un compendio di ricordi, di storie, di fatti, di racconti di vita che hanno riempito gli anni della sua (di Padre Renato) giovinezza e della sua spensieratezza e che hanno inciso sul suo impegno religioso ovunque si sia trovato ad operare. Un “racconto” incalzante e appassionato che si legge tutto d’un fiato e che coinvolge emotivamente il lettore.

Dino De Cesare

Commentaires

Portrait de rspallone
Soumis par rspallone le mer, 08/26/2020 - 09:21

L'autore di questa simpatica recensione al "libretto" su P. Tusino Teodoro è del mio carissimo amico giornalista Dino De Cesare di Casalnuovo Monterotaro (FG). Lo ringrazio tanto e sono davvero lusingato per quello che dice del sottoscritto, ma soprattutto per la stima e riconoscenza espressa verso il "protagonista" della nostra storia, nostro illustre cocittadino.

E' nel desiderio di tanti che l'Amministrazione Comunale gli dedichi una via o altro al nostro P. Tusino di cui è stata  fgià formulata a proposta. Dall'albero genealogico risultano che  "i Tusino sono tra le primissime famiglie fondatrici di Casalnuovo M.ro ( vedi Matrimonio: 17.02.1648).  P.Renato Spallone