A Gesù per Maria

È lo slogan che la Parrocchia di Sant’Antonio a Circonvallazione ha scelto per l’Anno Mariano Parrocchiale 2019-2020, che è stato aperto dalla visita della Madonna Pellegrina di Fatima dal 4 al 7 ottobre 2019. Si allega la lettera del Parroco, P. Antonio Di Tuoro.

                          ANNO    PASTORALE     2019 - 2020

Nel giorno in cui la Chiesa ricorda la nascita del Precursore di Gesù, Giovanni Battista, il Card. Vic. Angelo De Donatis ha illustrato le linee guida  per l’ Anno Pastorale  2019 – 2020 alla luce della Parola di Dio e con le indicazioni di Papa Francesco, che nell’omelia del 9 giugno 2019, in occasione della solennità di Pentecoste, ha invitato a riflettere sui problemi e gli squilibri che affliggono la nostra città: la fretta inarrestabile che il nostro tempo ci impone, la ricerca di soluzioni rapide per vivere un’emozione dopo l’altra e sentirsi vivi. Anche l’epoca dei computer ci fa stare a distanza: più “social” e meno sociali.

Di fronte a questa situazione Papa Francesco ci invita ad “abitare con il cuore” la nostra città che egli definisce “affamata di amore e di cure”. Riferendosi al libro dell’Esodo ( cap. 3, 1- 15 ) ci esorta a scendere come Mosè  insieme con Dio in mezzo alla città per l’ ascolto del grido dei suoi abitanti e per aprire loro nuovi cammini di liberazione.

Le relazioni amichevoli  e familiari saranno fondamentali  per l’ ascolto dei giovani, delle famiglie, dei poveri del territorio. Papa Francesco suggerisce di formare una “equipe pastorale” che animi la comunità parrocchiale nei suoi componenti al fine di realizzare l’ascolto delle storie del quartiere e di vita dei suoi abitanti.

Insieme all’Esodo il Papa richiama la nostra attenzione al brano evangelico di Matteo ( cap. 18, 1 – 14 ) per sottolineare che quando il Signore vuole convertire la sua Chiesa “invita tutti a diventare piccoli, a umiliarsi come ha fatto Lui, Gesù”.

Il primo atto necessario all’ ascolto è l’umiltà: “per ascoltare bisogna abbassarsi.” Il secondo atto è il disinteresse, cioè non avere nessun interesse personale da difendere, ma solo la preoccupazione del Buon Pastore che nessuno si perda. L’ ultimo atto necessario per ascoltare il grido e per evangelizzare è aver sperimentato le Beatitudini. Un messaggio cristiano ed umano che significa aver imparato dalla vita dov’è la gioia vera, quella che il Signore ci dona, per sapere dove trovarla e farla trovare agli altri senza sbagliare strada.

In comunione con le linee guida della diocesi, che abbiamo preso in esame, lo slogan dell’ Anno Pastorale 2019 – 2020 sarà  “ A Gesù con Maria “. Non si può giungere  a Gesù senza affidarci e lasciarci guidare da Maria,madre nostra.

E noi ci rivolgiamo a te, Maria, come figli tuoi trasmettendoti la nostra tenera devozione “ tu che accogliendo il saluto dell’Angelo, nello stupore di tutto il creato hai generato il tuo Creatore”.

Tu, unica al mondo, che ha stretto al suo seno il Figlio di Dio. Nella tua consapevolezza lo hai cullato, lo hai amato, lo hai educato perché potesse adempiere alla sua alta carica di Redentore del mondo.

Tu, che nell’agonia della Croce hai ricevuto negli ultimi momenti di vita mortale, la Sua volontà che ti ha voluto madre nostra, affidandoti l’umanità intera.

A te, Maria, Maestra di Umiltà, Madre Disinteressata e Sorella nelle Beatitudini rivolgiamo la nostra preghiera perché ci aiuti a raggiungere l’ obiettivo di questo Anno Pastorale dedicato a rendere più vivibile la nostra città, imparando “ad abitarla con il cuore” impegnandoci nell’ ascolto e nella relazione amichevole e familiare.

L’Anno Mariano Parrocchiale 2019 – 2020 avrà inizio la prossima domenica, 6 ottobre, con la Celebrazione Eucaristica delle ore 11,30, presieduta da P. Bruno Rampazzo, Superiore Generale dei Rogazionisti e con la partecipazione generosa della comunità parrocchiale, disponibile a contribuire alla realizzazione  di questo programma  di amore e fraternità.

Allegati: 
AnexoTamanho
PDF icon Lettera.pdf2.95 MB