Curia Generalizia

Mission forum a Cracovia

ImageDal 27 al 30 marzo 2008, il Consultore Generale, P. Giovanni Guarino, accompagnato dal Direttore dell’Ufficio Missionario Centrale, P. Michele Marinelli, hanno visitato la Comunità di Cracovia e presentato il mission forum della Giornata Missionaria Rogazionista 2008, alla quale è legato il progetto  della Scuola d'Arte Padre Annibale M. Di Francia in Guadalajara (Messico). P. Giovanni e P. Michele hanno visitato il  Santuario della Divina Misericordia nel giorno della festa, la seconda domenica di Pasqua, e pregato davanti alle spoglie mortali di Suor Faustina. Hanno visitato anche la casa natale di Giovanni Paolo II a Kadowice, come anche i campi di concentramento e di sterminio di Auschwitz, con la cella di Padre Massimiliano Kolbe, ed il campo di Birkenau.

 

Buon Compleanno, Padre Giorgio!

I Confratelli della Curia Generalizia, i Rogazionisti, tutta la Famiglia del Rogate, oggi 2 aprile, esprime gli auguri più sentiti di buon compleanno al Superiore Generale della Congregazione, P. Giorgio Nalin. Egli il prossimo sabato si recherà nelle Filippine per presiedere l’Assemblea della Delegazione che si terrà in Silang. Sarà di ritorno a Roma il 16 aprile.

Il ricordo di P. Diego Buscio a Pezzazze (BS)

ImageIl 29 e 30 marzo P. Diego Buscio, a trent’anni dalla sua morte avvenuta nelle Filippine in un tragico incidente, è stato ricordato a Pezzazze (BS), suo paese natale. Nella sera di sabato 29, sul sagrato della chiesa parrocchiale, vi è stata l’esecuzione di un recital dal titolo “Un mondo di pace”, interpretato dai bambini e ragazzi della scuola. L’indomani, nella chiesa parrocchiale di S. Apollonio, vi è stata una concelebrazione eucaristica presieduta da S. E. Mons. Vilfredo Manlapaz, Vescovo della Diocesi di Tagum (Filippine), a cui appartiene la parrocchia di Parang, che ha visto lo zelo apostolico ed il sacrificio di Padre Diego. Hanno concelebrato il Consultore Generale dei Rogazionisti, P. Gaby Flores, Filippino, il parroco, don Giancarlo Pasotti, ed altri sacerdoti rogazionisti. Erano presenti la mamma di Padre Diego, i fratelli e parenti, e la cittadinanza tutta che conserva una viva memoria di Padre Diego, delle sue qualità umane e della straordinaria testimonianza sacerdotale. Nel pomeriggio l’Amministrazione Comunale ha intitolato a P. Diego il Centro Sportivo Comunale, con la partecipazione della Fanfara dei Bersaglieri “Nastro Azzurro” e di alcuni dirigenti e Calciatori del Brescia Calcio. In serata i “veci” dell’oratorio anno portato in scena il recital “Una vita da santo”.

 

buscio-2.jpg

buscio-3.jpg

P. Gaetano Curella si è addormentato nel Signore

Il Signore Risorto ha visitato la nostra Famiglia Religiosa con un altro lutto: P. Gaetano Curella, della Comunità di Cristo Re - Sordomuti - Messina, è deceduto nella mattinata di oggi 29 marzo 2008, presso l’ospedale Papardo di Messina, per le complicazioni sopravvenute ad un intervento chirurgico al cuore. La difficile situazione di salute si era manifestata già nel dicembre scorso ed appena è stata avvertita si è fatto tutto il possibile per fronteggiarla, ma assieme al problema cardiaco si sono associate altre disfunzioni, già presenti, che oggi improvvisamente lo hanno portato alla morte. Ieri, 28 marzo, il confratello in mattinata ha avuto la visita del Padre Generale, P. Giorgio Nalin, ed in serata di altri confratelli che hanno cercato di rincuorarlo, e nel salutarlo lo hanno lasciato sereno. Non si sarebbe detto che la situazione sarebbe precipitata, come poi è avvenuto. Siamo fiduciosi che anche dal cielo continuerà a guardare ai suoi confratelli ed ai suoi familiari, con la semplicità e cordialità che lo distinguevano, e che Gesù Risorto premi la sua fedeltà alla consacrazione e l’apostolato svolto, specie nell’insegnamento, e lo accolga nella pace del Suo Regno. Le esequie saranno celebrate alle ore 11.00 di lunedì 31 marzo 2008 nella Basilica - Santuario di Sant’Antonio di Messina.

Fr. Vincenzo Esposito è ritornato alla Casa del Padre

Nella tarda
serata di ieri, 26 marzo 2008, Fr. Vincenzo Esposito, che dall’aprile
del 2006 risiedeva nella casa di San Cesareo (Roma), all’età di 96
anni si è serenamente addormentato nel Signore. Era nato a Gallipoli
(LE) il 26 settembre 1911. Entrato in Congregazione nel 1929, l’anno
successivo aveva fatto il suo ingresso in Noviziato e aveva emesso la
prima professione il l 9 dicembre 1931, quella perpetua l’8 dicembre
1935. Ha operato fino al 1950 nella casa di Oria, e quindi negli anni
seguenti, a Padova, Trani, Napoli, Firenze, Messina Casa Madre e ancora
a Trani. Si rendeva disponibile per i diversi impegni che gli venivano
richiesti, serenamente, con spirito di sacrificio, testimoniando l’attaccamento
alla Congregazione e la fedeltà agli impegni della consacrazione religiosa.
Dall’11 aprile 2006 è stato trasferito nella casa di San Cesareo,
nella struttura per confratelli anziani non autosufficienti, dove è
stato festeggiato nel 95 compleanno. La salma sarà trasportata domani,
28 marzo, nella casa di Trani, dove nel primo pomeriggio si svolgeranno
le esequie.

 

_E_NO_IMAGE

 

P. Fiorenza in visita alle case di formazione

Il Vicario Generale, P. Antonio Fiorenza, continua la sua visita alle case di formazione della Congregazione. Dopo aver visitato quelle della Provincia Latino-Americana, dell’Africa e della Delegazione USA, nei giorni scorsi  si è recato in visita a Messina per tenere una settimana di incontri ai  novizi di Villa Santa Maria. In tale occasione ha potuto visitare anche il seminario minore di Cristo Re ed incontrare i giovani seminaristi. Non è mancata l'occasione di una escursione con tutti i giovani al Santuario della Madonna di Tindari. P. Antonio ha inoltre, con immensa gioia, presieduto la celebrazione della Domenica delle Palme, tenutasi al Noviziato Rogazionista di Villa Santa Maria. Numerosa ed intensa la partecipazione dei fedeli.

16 marzo – 130° del sacerdozio di Padre Annibale

Il 16 marzo 1878, sabato delle Quattro Tempora di Quaresima, il diacono Annibale Maria Di Francia viene ordinato Sacerdote dall’Arcivescovo Monsignor Giuseppe Guarino, nella chiesa dello Spirito Santo in Messina.

“Se vi è ricordo che maggiormente inebri l’animo dell’Unto del Signore, se vi è memoria che fra tutte sia la più cara, la più gradita, la più dolce, la più soave per un Ministro di Dio, è certamente il richiamo alla mente di quel solenne giorno, quando per la prima volta gli fu dato ascendere al Santo Altare e immolare la Vittima Divina. Oh, quel giorno è sacro, è indimenticabile. Esso sta di mezzo ad un passato e ad un avvenire: ad un passato di celesti speranze, di nutrita aspettazione, e ad un avvenire di tante ascensioni nel divino amore, nella bella unione dell’anima col suo Dio, quante sono le divine Messe che egli celebra dal giorno della sua prima celebrazione”. (Padre Annibale)

 

“Vorrei, o mio Dio, esercitare in mezzo a questo popolo il mio ministero sacerdotale, come lo esercitò Paolo Apostolo nelle terre dove lo Spirito Santo lo trasportò. Ma, ahimè, i miei desideri sono come i desideri che uccidono il pigro! (cfr. Pro. 21, 25) Che ne fate di me, o mio Dio? Servo inutile e strumento inutile sono io. Manda, o Signore, quello che devi mandare (cfr. Es 4,13). Voi che siete onnipotente a suscitare figli di Abramo perfino dalle pietre (Mt 3, 9), suscitatevi in questa Città un Sacerdote fedele che faccia secondo il vostro cuore (cfr. 1Sam 2,35).

(da “Giorni di grazia nella vita di Sant’Annibale Maria Di Francia”)

Nel ricordo di Chiara Lubich

 Roma, 16 marzo 2008                                               Al Movimento del Focolare Carissimi,  Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso! C'è un battesimo che devo ricevere; e come sono angosciato, finché non sia compiuto! (Lc 12, 49-50)             Mentre assieme a voi, con la famiglia religiosa dei Rogazionisti, in questa vigilia della Pasqua del Signore, vivo il doloroso distacco terreno di Chiara Lubich, che ha così ricevuto il suo “battesimo”, dopo una vita terrena consumata nel radicalismo dell’amore, desidero partecipare i sentimenti che porto nel cuore.            La gratitudine al Signore per il dono di Chiara, dono per l’unità della Chiesa, di ogni porzione di Chiesa, e la preghiera perché guardi alle sue fatiche e le doni il premio della beatitudine eterna.            La benedizione al Signore per la testimonianza che voi, suoi figli e figlie, rendete nel mondo.            Il ringraziamento per la radicalità dell’amore ravvivato oggi nei consacrati di tante famiglie religiose.            La supplica a Gesù nostro Salvatore, che questo dono dell’unità ha impetrato dal Padre nell’immolarsi per noi, affinché lo conceda alla sua Chiesa, a tutti i suoi membri, perché il mondo veda.             Unito nella sofferenza, nella speranza e nella preghiera, (P. Giorgio Nalin, R.C.J.)Sup. Gen.       

Apta Consultatio at Our Lady of Rogate Ashram Aluva


On March 14, 2008 at 9:00 a.m. Fr. Gabriel Flores, General Councilor for the Missions  together with Fr. Giuseppe Bove, General Treasurer,  held the Apta Consultatio at Our Lady of Rogate Ashram Aluva in view of the formation of the new Indian Rogationist Delegation. All the Rogationist religious of the communities of India, including the novices, participated the meeting. Fr. Gabriel Flores presented the letter of Fr. General with regard to the constitution of India as a new Delegation. He further explained the modalities and functioning of the Delegation. On the other hand, Fr. Giuseppe Bove stressed the importance of the proper economical management of the goods of the congregation. At the end of the meeting the ballots were distributed to the eligible members for Apta Consultatio.

Image

Image

Image

Mensa Sant'Antonio alla Casa Madre

Giorno 11 febbraio 2008 presso la Casa Madre di Messina si è aperta, nei locali di sua proprietà in Via Ghibellina 181, la "Mensa Sant'Antonio". Essa viene incontro ai più bisognosi consentendo una cena calda ogni sera a coloro che ne faranno richiesta. Questa mensa vuole completare il servizio che già si presta giornamente con il pranzo all'Istituto Cristo Re.